Implantologia Orale

"è la branca dell'odontoiatria che mira alla sostituzione di un dente naturale andato perduto  mediante l'inserimento di una vite implantare in titanio che ne riproduce la radice , senza che vengano coinvolti i denti vicini"

Osteointegrazione

L'impianto in titanio, una volta inserito diventa parte integrante dell'osso dopo un processo di osteointegrazione della durata di circa 4-5 mesi al termine dei quali si finalizza con la  fase protesica mediante inserimento della corona sull'impianto (che potrà essere cementata o avvitata).

Tecnica Flapless

L'inserimento dell'impianto viene normalmente eseguito dopo l'apertura di un lembo gengivale che evidenzi quanto più possibile la struttura ossea.

Tuttavia, quando ci sono le condizioni cliniche adatte (adeguato spessore osseo e mucoso), per ridurre al minimo il trauma al tessuto osseo/parodontale (e quindi minor disagio per il paziente), l'impianto può essere inserito senza l'apertura del lembo con una tecnica cosiddetta "flapless" che si esegue praticando un opercolo sulla gengiva con l'utilizzo di un bisturi circolare (come dimostrato in figura)

Impianti post estrattivi immediati 

Ormai è di routine il posizionamento di impianti immediatamente dopo l'estrazione dei denti  con applicazione - nelle zone estetiche- di protesi provvisoria immediata

Impianti a "carico immediato"

In studio è praticata la tecnica del "carico immediato" che prevede la protesizzazione - anche dell'intera arcata - entro 24/48 ore dall'inserimento degli impianti.

Come da protocollo, i pazienti che si sottopongono ad interventi di implantologia - così come tutti i pazienti dello studio - vengono seguiti nel mantenimento dell'igiene orale domiciliare mediante istruzioni dettagliate sulle metodiche di igiene ed in studio mediante richiami periodici, che sono alla base del mantenimento dei risultati chirurgici e protesici ed in ogni caso della salute della bocca.